Hub Veneto delle Dolomiti: firmata la convenzione tra Confindustria e Luiss

Finalmente è stata firmata la convezione tra Luiss Business School e Confindustria Belluno Dolomiti, che permette la nascita di “Veneto delle Dolomiti” negli spazi di Palazzo Bembo. Si tratta di un nuovo hub della Luiss per l’alta formazione, la consulenza e la ricerca che va a situarsi proprio nel cuore del Nord Est. Alcune aule di Palazzo Bembo, da poco ristrutturato, vengono concesse in comodato d’uso alla Luiss per 5 anni. Si tratta nello specifico di 4 aule per i corsi e di una sala più grande in cui verrà organizzata l’Aula Magna dell’hub. Gli allestimenti delle aule sono del tutto a carico della Luiss, che ha scelto di inserire in questi ambienti tavoli tecnologici, con prese per la connessione e molti altri piccoli elementi di grande innovazione. 

I nuovi corsi hanno come obiettivo quello di colmare un importante vuoto formativo riscontrato in questo territorio, territorio in cui sono negli anni nate innumerevoli imprese di alto livello, che hanno bisogno di figure professionali ad hoc e strumenti di ultima generazione per riuscire a vincere le sfide della digitalizzazione, per riuscire a crescere anche a livello internazionale, per riuscire insomma a sbaragliare la concorrenza e allargare i propri orizzonti lavorativi. Non solo, la speranza è di riuscire grazie ad una formazione mirata a far sì che i giovani restino all’interno del loro territorio, che restino a vivere e lavorare qui dove sono nati. Purtroppo spesso per i giovani non è certo questo il destino che li attende, costretti a lasciare la loro regione, spesso addirittura l’Italia, per riuscire a trovare un lavoro che possa dirsi soddisfacente. Se i giovani sono formati adeguatamente, possono restare a lavorare qui invece e garantire il successo delle imprese del territorio. 

I nuovi corsi di formazione avranno inizio nel mese di marzo 2020 e ruoteranno ovviamente attorno ai settori più più importanti per questa area del Nord Est italiano, turismo quindi, business e management. Ovviamente la Luiss ha deciso di lavorare a stretto contatto proprio con le aziende del territorio, con le quali si incontrerà nel corso delle prossime settimane. Durante gli incontri tra Luiss e le aziende, si illustreranno le attività previste dai nuovi corsi. La speranza è che le aziende del territorio scelgano di inserire i loro dipendenti tra i corsisti, per riuscire così a trasformarsi nel più breve tempo possibile in realtà di grande successo. 

Ancora una volta la Luiss dimostra di essere vicina alle imprese e di avere a cuore la crescita economica del paese. Ancora una volta dimostra di essere vicina ai giovani e di aiutare i più promettenti ad avere una carriera fertile in Italia, anzi nella loro regione di provenienza. Oltre a garantire questo nuovo importante stimolo al tessuto economico e sociale del territorio, la nuova hub Luiss vuole anche riuscire a favorire la nascita di nuove imprese capaci di ottenere da subito il successo sperato. Si tratta insomma di una notizia che merita di essere accolta a braccia aperte dato che potrebbe portare immensi benefici per tutti, per le aziende, per i giovani, per tutto il territorio del Nord Est. 

Sterilizzazione a vapore: come funziona e vantaggi

La sterilizzazione a vapore è un processo comprovato, economico e rapido per l’uccisione dei microrganismi, che avviene tramite l’impiego di calore umido, ovvero di vapore saturo immesso sotto pressione. Il calore, come intuibile, danneggia le strutture cellulari di tali microrganismi, membrana citoplasmatica compresa, rendendole di fatto non vitali. Scopriamo insieme nel dettaglio il funzionamento della sterilizzazione a vapore e i principali vantaggi.

Sterilizzazione a vapore: cos’è

Come anticipato, la sterilizzazione a vapore è un processo che in maniera rapida e soprattutto economica, è in grado di uccidere i batteri e tutti quei microrganismi che possono rivelarsi dannosi per la persona sulla quale viene utilizzato quel determinato strumento. Questo efficace processo, è affidato alle autoclavi da laboratorio, e si svolge in 4 fasi precise.

La prima fase è definita di generazione, ovvero di sotto-vuoto. Durante tale fase, all’interno dell’autoclave viene appunto generato il sotto-vuoto. In questo preciso momento, l’aria atmosferica viene di fatto pompata all’esterno dell’autoclave, ed al suo posto viene introdotto vapore saturo, quindi sotto pressione. Nel momento in cui il sotto-vuoto è generato, la valvola apposita viene chiusa.

Subito dopo la fase della generazione, arriva quella del riscaldamento. Alla fine di tale fase, ogni parte dell’oggetto o dello strumento, ha raggiunto quella che è la temperatura necessaria alla sterilizzazione, tramite il vapore saturo. Successivamente avrà inizio la fase di sterilizzazione vera e propria.

Sterilizzazione a vapore: durata

Sulla base dell’oggetto, del numero di germi presenti e sulla temperatura della sterilizzazione, cambia la durata del processo. Volendo prendere in considerazione una tempistica standard, potremmo dire che solitamente dura 15 minuti, con una temperatura di 121 °C. Per rendere invece totalmente inattivi i prioni, la durata viene innalzata ad almeno 30 minuti, esattamente come la temperatura che passa a valori compresi tra i 132 e i 134 °C, con una pressione maggiore, ovvero 3 bar.

Alla fine della fase della sterilizzazione, subentra chiaramente un’ultimo step, ovvero quello del raffreddamento degli oggetti sterilizzati che precedentemente avevano raggiunto le alte temperature specificate. Solo in questo momenti potrà considerarsi come conclusa la disinfezione in autoclave.

Processo di sterilizzazione: fasi

Quella della sterilizzazione in autoclave, è solo un passaggio dell’intera procedura, che richiede necessariamente dei passi obbligati oltre alla sterilizzazione vera e propria. Tali passi sono:

Decontaminazione degli strumenti. Procedura che tutela gli addetti al ritiro, alla pulizia e allo smontaggio degli strumenti, da contaminazioni accidentali e microrganismi patogeni.
Lavaggio. Questa fase può essere manuale, utilizzando gli ultrasuoni oppure un termodisinfettore.
Controllo degli strumenti. Ogni strumento, dopo ogni ciclo di pulizia, deve essere macroscopicamente pulito. Un’attenzione particolare dovrà essere rivolta verso strumenti dentati che potrebbero richiedere una pulizia supplementare.
Confezionamento. Gli strumenti da processare devono essere confezionati, al fine di poterne conservare la sterilità fino a quando questi verranno utilizzati. Prima di procedere con la fase di confezionamento vera e propria, si dovrà sempre controllare che gli strumenti siano integri, smontati e asciutti in ogni loro parte. Per quanto riguarda il confezionamento per la sterilizzazione in autoclave, questo deve essere eseguito utilizzando carta medical-grade, containers con valvola o filtri oppure rotoli e buste in carta, dotate di film biaccoppiato plastico.
Etichettatura e tracciabilità degli strumenti. A seconda delle procedure e del sistema di tracciabilità, ogni strumento dovrà essere etichettato, indicando la data della sterilizzazione, della scadenza della confezione, di chi ha effettuato il processo ed altro ancora.
Carico degli strumenti da processare. Il carico dell’autoclave è un processo delicato che deve essere eseguito seguendo alcuni accorgimenti, in merito all’ingombro degli strumenti, sulla sistemazione delle buste, ed altro ancora.
Ciclo di sterilizzazione, scarico degli strumenti processati e stoccaggio concludono la sterilizzazione in autoclave.

 

Aprire un banco dei pegni

Il bacino d’utenza dei banchi di pegno (anche detti Agenzie di prestito su pegno) è purtroppo in costante dilatazione.

La crisi ingravescente e la sempre minore disponibnilità di denaro a fronte di un costante e impetuoso aumento del costo della vita, ne garantisce purtroppo la suddetta espansione.

Gli stessi motivi però devono indurre alla più grande prudenza nell’affrontare l’apertura di un banco dei pegni: la possibilità che il cliente diventi insolvente è molto elevata; per questo motivo chi si appresta ad aprire questo genere di attività deve essere in grado di valutare molto correttamente i beni dati a garanzia dei prestiti erogati. E’ vero che l’interesse a cui vengono concessi questi prestiti è sufficientemente elevato da fornire una buona compensazione, tuttavia un’errata valutazione delle garanzie fornite dal cliente può essere davvero deleteria.

Per quanto riguarda le modalità operative di apertura di un banco dei pegni, la cosa migliore è rivolgersi direttamente agli uffici ed agli addetti della Banca d’Italia, di fatto l’unico organo ufficialmente abilitato a concedere l’indispensabile licenza e, di conseguenza, le relative istruzioni sulle incombenze necessarie.

In senso lato possiamo intanto dire che un’agenzia di prestito su pegno è a tutti gli effetti, seppur con alcune indispensabili differenze, equiparata a qualunque altra forma di intermediazione creditizia.

Il capitale iniziale, ad esempio, che per un qualunque operatore del settore è di 2 milioni di euro, per l’apertura di un banco dei pegni deve essere “solamente” di 600.000 euro.

Vi è quindi una domanda iniziale da rivolgere alla Banca d’Italia tramite apposito modulo, alla quale, qualora concessa l’istanza, faranno seguito altre documentazioni da fornire, per la maggior parte inerenti l’affidabilità penale e giuridica del o dei rappresentanti legali della costituenda azienda.

Ma vi sono da fornire anche molte garanzie dal punto di vista dell’affidabilità professionale, e anche un vero e proprio esame da sostenere, tramite cui dimostrare la propria competenza nel campo.

Tutte le informazioni aggiornate sono comunque reperibili presso la Banca d’Italia.

È vero che il segno zodiacale influenza i corridori?

Da sempre si afferma che il segno zodiacale di una persona sia in grado di indicare alcuni tratti del suo carattere. Oggi c’è chi afferma che il segno zodiacale potrebbe influenzare anche le performance nella corsa. Sì, caro runner, hai capito bene; qui trovi l'elenco dei segni zodiacali, in modo da poter scoprire come il tuo segno di appartenenza potrebbe aver inciso sul tuo carattere e sulla tua personalità. Di seguito invece ti raccontiamo questa recente scoperta, questa relazione tra oroscopo e sport.

La società di analisi dei big data Solid Q e la TDS – Timing Data Service, specializzata in servizi di cronometraggio sportivo, hanno collaborato in un progetto di analisi dei corridori. Hanno incrociato tra loro vari dati, per cercare di capire quali siano gli elementi che possono influenzare le performance nella corsa. Tra i dati che sono stati incrociati durante le analisi troviamo l’età del runner, il sesso, la disciplina scelta per i propri allenamenti e anche il segno zodiacale.

Stando ai dati raccolti e analizzati da queste due importanti realtà, sembra che i runner del segno del Leone siano in grado di raggiungere le performance in assoluto più elevate perché sono persone molto competitive, che pur di arrivare sbaragliare la concorrenza farebbero di tutto. Anche i runner del segno dei Gemelli e del Cancro a quanto pare riescono ad ottenere dei risultati impeccabili e con un po’ di astuzia possono in molti casi essere migliori dei Leoni. Coloro che sono nati invece sotto il segno del Sagittario e del Capricorno non riescono ad ottenere buone performance, runner che purtroppo infatti sono un po’ pigri e che fanno molta più fatica rispetto agli altri nelle attività sportive. Per quanto riguarda gli altri segni zodiacali, le performance sono di medio livello, nella norma insomma. Sono segni che solo spingendo davvero molto possono sperare che i risultati positivi arrivino.

Stando a questi risultati, sembra davvero che vi sia una correlazione tra l’oroscopo e le performance sportive che è possibile raggiungere, ma è ovvio che si tratti solo di indicazioni di massima. Ogni persona infatti può migliorare e raggiungere anche livelli incredibilmente alti con l’allenamento, con la tenacia, con la voglia di raggiungere il podio, nonostante il suo segno zodiacale. Se non rientri tra i migliori segni zodiacali non abbatterti quindi. Ricorda solo che se davvero il segno incide sulle performance, per te è arrivato il momento di stringere i denti per riuscire nell'impresa di vincere qualche corsa e di poter raggiungere i tuoi obiettivi.

Le analisi che sono state condotte sui runner hanno portato anche ad altri risultati. Si parla in questo studio infatti di Lazio, Lombardia e Veneto come delle regioni italiane in cui la corsa è più amata. Valle d'Aosta, Basilicata e Umbria invece sono le regioni dove la corsa viene pratica poco. I risultati della ricerca raccontano che l’amore per la corsa è comunque aumentato in modo esponenziale nel corso degli anni, sia tra gli uomini che tra le donne ovviamente. Dopotutto è normale che l’amore per la corsa aumenti. Si tratta di un sport infatti alla portata di tutti, che può essere praticato all’aria aperta, permettendo di stare a diretto contatto con la natura, di uno sport inoltre anche piuttosto economico. I risultati della ricerca infine hanno mostrato che sono soprattutto i runner dai 40 ai 49 anni ad aumentare di numero nel corso del tempo e che la corsa in montagna, e più in generale nella natura, sta prendendo sempre più piede.

E tu caro runner, che cosa pensi di questo studio? Pensi davvero che il tuo segno zodiacale possa incidere sulle tue performance sportive?

I migliori accessori per agricoltura ed allevamento

EL.PA Italia è un punto di riferimento per la produzione, importazione e fornitura di accessori e servizi per l’agricoltura, la zootecnia e la gestione degli animali infestanti.
Con oltre 40 anni di esperienza, è senza dubbio una delle poche aziende del settore a poter offrire una gamma così completa di soluzioni. La sua ampia sede, nella zona industriale di Origgio in provincia di Varese, ed i suoi operatori qualificati sono a disposizione di agricoltori, allevatori, enti pubblici e privati alle prese con animali di ogni tipo, sia da reddito che da compagnia, oppure per problemi di infestazione. Inoltre è possibile visitare il sito internet www.elpaitalia.it per ottenere informazioni sul catalogo e le caratteristiche tecniche di ogni prodotto, grazie ad una sezione molto curata e dettagliata, disponibile anche in formato pdf scaricabile.

I prodotti originali EL.PA

Il punto di forza dell’azienda, risiede nella produzione di apparecchi elettrici destinati ad agricoltura, zootecnia e veterinaria. In primis gli elettrificatori per recinti, sia con alimentazione a batteria che collegati alla rete elettrica. Nel catalogo sono presenti diversi modelli, studiati per offrire le migliori prestazioni in base al tipo di animali e le dimensioni del recinto.

Gli stimolatori elettrici, detti anche pungoli, sono un’altro dei fiori all’occhiello della sua produzione. Disponibili nelle due conformazioni principali: ad impugnatura corta oppure tubolare, per mantenere la distanza di sicurezza durante l’operazione di movimentazione del bestiame.

Anche le lampade Wood sono un prodotto originale dell’azienda, utili per la rilevazione dei parassiti e dei funghi, grazie alla loro luce ultravioletta che rileva le tracce organiche invisibili ad occhio nudo.
Infine, EL.PA Italia produce anche un’ampia gamma di derattizzatori ad ultrasuoni, da inserire nel terreno per tenere lontani i roditori che infestano allevamenti, campi coltivati o spazi aperti pubblici e privati di ogni tipo.

Importazione di prodotti di alta qualità

Grazie all’esperienza maturata a contatto con agricoltori ed allevatori, EL.PA è in grado di selezionare e commercializzare numerosi prodotti ed accessori destinati alla cura del bestiame. Il catalogo online presente sul sito dell’azienda è suddiviso per categorie di animali e fornisce tutte le spiegazioni necessarie per la scelta dei prodotti. Per ricevere ulteriori dettagli, è possibile rivolgersi al servizio clienti, disponibile sia telefonicamente che via posta elettronica, in modo da ottenere una guida completa all’acquisto e l’utilizzo dei prodotti.

La fornitura disponibile comprende tutto il necessario per le aziende zootecniche: mangiatoie, abbeveratoi, prodotti per la pulizia ed il trattamento di esemplari adulti e cuccioli, svezzamento, macellazione, castrazione, tosatura, protezione dai parassiti, cura veterinaria e molto altro ancora.

Tutti i prodotti, sia originali che importati, devono rispettare gli standard di qualità elevata a cui EL.PA. Italia ha abituato i suoi clienti, oltre che le normative italiane ed europee vigenti in materia. Niente chincaglieria o materiale scadente quindi ma solo ed esclusivamente lo stato dell’arte nel settore agricolo e zootecnico, con attenzione alle innovazioni tecnologiche e la qualità. Un’azienda italiana affidabile e competente.

Soluzioni pubblicitarie e di marketing in ambito sportivo

La pubblicità e il marketing sono diventate da ormai tanti anni fondamentali per quanto riguarda lo sport: gli eventi sportivi infatti rappresentano per i grandi brand delle soluzioni ideali per poter aumentare la brand awareness e per veicolare messaggi pubblicitari. Lo sport infatti ormai da tanti anni viene utilizzato dalle aziende come strumento di comunicazione per raggiungere i propri obiettivi.

Le soluzioni le aziende possono utilizzare per farsi pubblicità in ambito sportivo sono tantissime e di diverse tipologie: possono essere infatti utilizzati i cartelloni pubblicitari che si trovano sui campi da calcio, gli archi gonfiabili (quelli ad esempio dell’azienda Gonfiabili-pubblicitari.com) utilizzati per il traguardo durante le gare di ciclismo, gli spot pubblicitari televisivi durante gli eventi sportivi e tante altre soluzioni che permettono di dare visibilità al brand e ai prodotti.

Negli ultimi anni è diventato preponderante l’influencer marketing in ambito sportivo: le aziende infatti utilizzano sempre più spesso i campioni dello sport che sono diventati veri e propri influencer grazie ai tanti follower che hanno in giro per il mondo. Le aziende di marketing e i più importanti brand di sport (ma non solo legati allo sport) utilizzano gli sportivi per migliorare la propria presenza sul canale online.

Per capire meglio questo fenomeno e come sia legato al mondo dello sport, basta vedere la classifica dei 20 influencer con il maggior numero di follower su Instagram (il social più importante al mondo per l’influencer marketing): dando un’occhiata alla classifica vedremo che fra i primi 20 troviamo infatti Cristiano Ronaldo (primo nella classifica e quindi il più seguito al mondo), Messi e Neymar. Far pubblicizzare a questi personaggi i propri prodotti garantisce una visibilità a livello mondiale e di poter raggiungere milioni di persone in tutto il mondo: il solo CR7, asso della Juventus, ha su Instagram ben 172 milioni di follower e ogni suo post raggiunge milioni di persone in tutto il mondo.

Ci sono anche aziende che tramite il marketing sportivo sono diventare leader nel settore proprio sfruttando la pubblicità applicata agli eventi sportivi: prendiamo il caso di Red Bull, azienda austriaca nel campo del beverage. Red Bull nel corso degli anni ha infatti legato il proprio brand a squadre e eventi sportivi di varie tipologie.

L’azienda austriaca ha iniziato legando il proprio brand a sport di nicchia  e sport più estremi (come ad esempio la Red Bull 400, gara di 400 metri su una salita rapidissima) per poi arrivare addirittura dare il proprio nome a ben due squadre di Formula 1 (Red Bull e Toro Rosso) e a possedere quattro squadre di calcio: il Lipsia, il Salisburgo i New York Red Bulls e Red Bulls Brasil.

La Red Bull, quasi sicuramente per l’aggressiva strategia di marketing legata al mondo dello sport, è riuscita in solo 35 anni a diventare un’azienda leader nel campo del beverage nonostante il settore sia molto competitivo e composto da tanti brand molto forti.

Smart&Sport: il massaggiatore antidolore EMS per uomini e donne.

La tecnologia EMS (acronimo che sta a indicare ElettroMioStimolazione, più precisamente Elettro Stimolazione Muscolare), è stata sia collaudata abbondantemente che approvata dalla comunità medica e scientifica.

La comodità di un apparecchio portatile: Smart&Sport.

Con dimensioni davvero contenute di pochi cm, e un peso di soli 15 grammi, che lo rendono ideale per il trasporto, Smart&Sport è la soluzione ideale per avere sempre a portata di mano un massaggio professionale ed efficace.

Smart&Sport, che potrai reperire alla pagina www.massaggiatoreportatile.it, è ideale per tutti quei piccoli dolori quotidiani che abbassano la tua qualità di vita:

• dolori muscolari;
• dolori articolari;
• dolori cervicali e lombari dovuti a infiammazioni, affaticamento sportivo o problemi di postura.

Le zone di applicazione.

Cervicale: ideale per dare sollievo ai fastidiosi torcicollo e a quei problemi correlati alla parte alta della colonna cervicale.
Spalle: specifico per rilassare muscoli contratti restituendo un senso di benessere.
Schiena: grazie al PAD in gel, ergonomico e flessibile, potrà essere applicato su qualsiasi punto della schiena, rendendo la sua azione localizzata.
Zona lombare: ideale per dolori legati a posture scorrette e sedentarietà.
Braccia: rilassa gli arti dopo sforzi intensi, riducendo lo stress.
Gambe: la soluzione per quegli sportivi che hanno bisogno di sciogliere i muscoli prima dell’attività, che dopo per il defaticamento.

Controlli.

Come si potrà evincere dalla pagina www.massaggiatoreportatile.it, pochi ed efficaci controlli rendono Smart&Sport non solo funzionale, ma anche facile da utilizzare e con pochi pulsanti.

• Accensione.
• Spegnimento.
• Modalità di massaggio.
• Intensità.

Modalità di massaggio.

Smart&Sport è Dotato di 5 diverse modalità di massaggio, per meglio adattarsi alla parte del corpo dolorante.
Per ogni modalità di massaggio potranno essere impostati 10 livelli di intensità, cosi da effettuare il massaggio con la giusta forza per eliminare il tuo dolore specifico.
Con un totale di 50 diverse regolazioni, difficilmente il tuo dolore non si potrà lenire.

Smart&Sport, il massaggiatore portatile a tecnologia EMS, è facilmente ricaricabile: con una carica completa, che potrà avvenire con il cavetto USB in dotazione, si avranno circa 4 ore di autonomia che copriranno, dato l’utilizzo giornaliero solito di una mezz’ora, tutta la settimana.

www.massaggiatoreportatile.it offre la possibilità di ordinare il tuo Pocket Massager senza dover pagare spese di spedizione aggiuntive.
La consegna avverrà in due/tre giorni lavorativi.
Un’ulteriore menzione degna di nota è il fatto che non sarai obbligato a pagare anticipatamente, perché potrai pagare in tutta tranquillità al corriere con la modalità contrassegno, senza quindi dover inserire preventivamente i dati della tua carta di credito online.

In borsa, in tasca, nello zaino e persino durante l’applicazione stessa, potrai portare sempre con te il tuo Smart&Sport e non avere più la preoccupazione di non sapere come rimediare a tutti quei piccoli dolori che infastidiscono quotidianamente tutte le persone, rendendoti conto di non poterne più fare a meno

La nuova frontiera dei tessuti termoadesivi

Viltex è un marchio che si occupa dal 1973 di tessuti resinati. Grazie alla loro esperienza, sono in grado di rispondere a qualsiasi richiesta venga fatta dal cliente.
Svolgono dei trattamenti termoadesivi di spalmatura, ad esempio con il PVC, per far si che stoffe come cotone, lino, poliestere o nylon possano ottenere un effetto cerato, antimacchia ed impermeabile.
Nonostante venga fatto questo trattamento il tessuto può essere tranquillamente lavato e non si rovinerà.
I svariati metodi di impiego di questa lavorazione, vengono utilizzati sia per complementi di arredo interni e consigliato soprattutto per gli esterni.

Cosa sono i tessuti resinati?

I tessuti resinati non sono altro che stoffe, naturali o sintetiche, sottoposte al trattamento termoadesivo di spalmatura.
Questo trattamento applicato sul tessuto forma uno strato sottilissimo di resina, acquistando così resistenza e compattezza, e sarà possibile effettuare su queste stoffe delle stampe, goffrature e molti altri lavori.
Il principale obiettivo sarà comunque quello di rendere questi tessuti resinati completamente antimacchia e impermeabili.

I servizi offerti da Viltex.

Il lavoro che svolge Viltex, non può essere racchiuso nella semplice definizione di trattamenti termoadesivi.
Effettuano servizi di:

  • Resinatura o incollatura dei tessuti, anche a secco.
  • Accoppiatura dei tessuti su qualsiasi tipo di materiale.
  • Accoppiatura su ambedue i lati della stoffa.
  • La resinatura permette al tessuto di traspirare.
  • Accoppiatura dei tessuti che diventano impermeabili.

Tutte le lavorazioni effettuate da Viltex sono effettuate con materiali non tossici, quindi non dannosi per la salute, in quanto attuano dei processi antinquinanti evitando così la perdita di qualsiasi tipo di materiale.
Inoltre la ditta offre altri tipi di servizi aggiuntivi e accessori correlati:

  • Assistenza tecnica sulla lavorazione del tessuto e del tipo di resina da utilizzare per i vostri progetti.
  • Controllo dei tessuti, per assicurarsi che non presentino imperfezioni.
  • Tagli delle stoffe.
  • La loro confezionatura, per immetterli sul commercio.
  • L’imballaggio di questi ultimi, in base alle richieste del cliente.
  • Il prodotto finito viene così infine immagazzinato all’interno dello stabilimento.

La Viltex opera quotidianamente su una vasta gamma di tessuti come:

  • Lana
  • Lino
  • Cotone
  • Seta
  • Finta pelle
  • Fibre sintetiche
  • Jeans
  • Viscosa
  • Pelo di cammello
  • Poliestere
  • Microfibre

e molti altri.
Per qualsiasi dubbio potete visitare il sito: www.viltextessuti.com dove un team di esperti vi consiglierà passo dopo passo sui materiali e le lavorazioni adatte al tipo di stoffa che vorrete utilizzare.
Il team di Viltex cerca quotidianamente di accontentare sempre al meglio il cliente con richieste anche particolari o con qualsiasi tipo di urgenza che richiedono, mettendoci il massimo impegno e garantendo la qualità di ogni prodotto lavorato.

Potete comunque recarvi nei pressi in ditta a questo indirizzo:
Via Brughiere 6, Beregazzo con Figliaro,22070 (CO)

Conclusioni.

Sembrerebbe che per questa ditta qualsiasi tipo di materiale con la quale abbiano a che fare non sia un problema.
Viltex infatti dal canto suo, vanta un’esperienza sul settore di più di quarant’anni, garantendo sempre il meglio per i clienti nei vari settori.

Stampa digitale di alta qualità in piccolo e grande formato

Oggi parliamo di Colorby, un’azienda specializzata nella stampa digitale di piccolo e grande formato e vediamo quali servizi è in grado di offrire.

Come nasce l’azienda

Nata nel 1994 per affiancare un importante studio grafico, grazie allo sviluppo tecnologico, negli anni ha acquistato una sua autonomia e si è specializzata nel campo della stampa digitale.

Situata vicino all’uscita di Agrate Brianza sull’autostrada A4, è nella posizione perfetta per poter servire e fornire in tempi brevi clienti dislocati su un vasto territorio.

Offerta Colorby

Innanzitutto c’è da sottolineare la versatilità dell’azienda e dei suoi operatori che sono in grado di capire le esigenze del cliente per dar vita a qualcosa di unico: progetti ad hoc e su misura.

Che si tratti di un lavoro iniziato ex novo o di uno già avviato o da sistemare, www.colorby.com si impegna al massimo per trovare le migliori soluzioni, tanto che questo è una delle caratteristiche più apprezzate dai clienti.

L’offerta dell’azienda si suddivide sostanzialmente in due categorie:
– stampa digitale e
– stampa in grande formato.

Stampa digitale

Un’esperienza trentennale e attrezzature all’avanguardia rendono possibile la realizzazione di prodotti di alta qualità per la migliore comunicazione.

L’azienda riesce, con rapidità e in modo economico, a fornire prodotti stampati di alta qualità in tempi brevi. Per farlo impegna macchinari come la HP Indigo 7000 in grado di produrre 3.600 stampe all’ora a uno o due colori, con carte di spessore fino a 580 micron.

Ma non è tutto. Con una C1100 Konica Minolta possono stampare 1.100 pagine al minuto in economia, ma di alta qualità con carte usomano e patinate. Con questo tipo di stampa e la giusta carta si possono stampare libri e cataloghi commerciali di qualità superiore. La stampa però è solo uno dei passaggi, e una volta eseguita i materiali vanno messi insieme. Lo si fa con quella che viene chiamata rifinitura dopostampa.

Ad occuparsi di questa fase sono i reparti di confezione interni dell’azienda. Grazie a impianti completi www.colorby.com è in grado di offrire un servizio dopo-stampa con taglio computerizzato, attraverso macchine apposite, ma anche la piegatura tramite unità multifunzione oppure piegatrice.

I materiali, una volta piegati possono essere cuciti con punto metallico, oppure in brossura. Per chi lo volesse c’è la possibilità di plastificazione automatica o manuale. Non manca l’applicatrice di biadesivi per locandine, cartelloni, scatole, per dare un servizio completo a 360°.

A fare però della Colorby un’azienda molto apprezzata non sono solo i macchinari, ma anche il personale, in grado di lavorare in perfetto affiatamento.

Stampa in grande formato

In questo caso si parla di grandi formati da interni realizzati con le migliori soluzioni di stampa. Utilizzando le tecniche e i macchinari a disposizione Colorby produce materiali stampati di di alta qualità che hanno anche un bassissimo impatto ambientale, sono inodore e molto resistenti ai graffi e all’esposizione ad acqua e luce.

In conclusione

Il fiore all’occhiello di www.colorby.com è la stampa Latex ottenuta attraverso l’impiego di tre plotter sia su pannelli metallici che trasparenti o opalini, con diverse possibili finitura.

Il cliente può scegliere tra moltissimi materiali che Colorby ha sempre a disposizione per ridurre i tempi di attesa.

Le lastre in policarbonato: un’ottima alternativa al servizio dell’edilizia

Le lastre in policarbonato sono una valida alternativa nel campo dell’edilizia pubblica e privata per la realizzazione di coperture e pergolati grazie alle caratteristiche intrinseche di questo materiale.

Il policarbonato, infatti, è un materiale estremamente leggero, ma allo stesso tempo resistente e robusto, in grado di resistere agli urti e facile da lavorare (può infatti essere modellato anche a freddo per ottenere strutture complesse). E’ poi un elemento ignifugo per cui si adatta ad ogni tipologia di ambiente ed è molto resistente all’invecchiamento. Inoltre è un materiale trasparente perciò è davvero perfetto per la realizzazione di pergolati, finestrature e verande, in cui è fondamentale che la luce penetri all’interno. Da non dimenticare, poi, la sua elevata capacità di isolare termicamente gli ambienti, permettendo il mantenimento della temperatura. Per questo motivo è in grado di garantire un elevato risparmio energetico.

Esistono due tipi principali di policarbonato: quello alveolare e quello compatto. Il primo è chiamato in questo modo per la struttura ad alveoli che lo caratterizza e che rende ancora più semplice la sua lavorazione a freddo. E’ molto più leggero di quello compatto e per questo motivo è molto più economico e semplice da trasportare. Esiste in commercio in diversi colori e spessori. Nonostante la presenza di camere e pareti interne, non viene meno la sua resistenza e solidità. Il policarbonato compatto, invece, è molto più trasparente del precedente e per questo viene utilizzato soprattutto per la realizzazione di finestrature in sostituzione al vetro (è infatti estremamente resistenze all’azione degli agenti atmosferici).

Le lastre in policarbonato sono quindi diventate un ottimo elemento costruttivo. Esistono in commercio varie tipologie di pannelli per questo motivo, con la consulenza di tecnici esperti, sarà possibile trovare quello che più si adatta ad ogni singola esigenza. Le migliori case produttrici hanno studiato un apposito trattamento anti UV che viene effettuato su entrambi i lati della lastra, così da preservarlo dal possibile ingiallimento nel tempo. E’ anche per questo motivo che viene garantito per almeno dieci anni dall’istallazione. Il suo montaggio è in generale molto semplice e non richiede particolari attrezzature o conoscenze tecniche, perciò può essere effettuato anche “fai da te” senza dover ricorrere a costose imprese. Sono disponibili sia versioni trasparenti, sia colorate, sia fumè (in questo ultimo caso se si vuole ottenere l’oscuramento dell’ambiente). Inotre le lastre possono essere di dimensione predefinita o costruite da una serie di elementi modulari che possono essere facilmente composti e agganciati tra loro per arrivare alla realizzazione della copertura. Le lastre possono poi essere semplici e lineari oppure ondulate a sormonto e anticondensa. L’elevata leggerezza del materiale fa sì che, anche in caso di spessori elevati, il peso sia comunque ridotto. A corredo di ogni tipologia di lastra, comunque, deve sempre essere disponibile la relativa scheda tecnica che permette di effettuare delle valutazioni perfette sulla scelta della corretta copertura caso per caso. Sempre in policarbonato sono disponibili tutti gli accessori e profili necessari per ultimare l’opera di copertura mantenendo una perfetta estetica.