Running e musica: le cuffiette da prendere in considerazione

Aprile 28, 2022 by Nessun commento

Correre in tutta comodità è liberatorio e fa bene alla salute, ma con la musica sarà ancora più motivante e benefico.

Oggi dotarsi di cuffie durante l'attività sportiva è diventato abbastanza frequente, ma ci sono alcuni fattori che bisognerebbe prendere in considerazione per far si che la nostra corsa sia fluida e priva di impedimenti; le cuffiette wireless senza fili, infatti l'articolo di oggi nasce dopo aver consultato la guida ai migliori auricolari bluetooth che puoi trovare qui: https://www.domoticafull.it/migliori-auricolari-bluetooth/.

Frutto di una tecnologia che ci rende multitasking, le cuffiette wireless ci consentono di praticare più attività contemporaneamente durante la giornata, specialmente nel nostro momento di allenamento quotidiano. La totale assenza di fili o cavi che si possono rompere, ci permette durante la corsa, di muovere le braccia liberamente e tenere il ritmo della nostra andatura senza doverci fermare.

Correre può risultare uno sport solitario e la tua musica, il tuo programma radiofonico preferito o anche un libro vocale da ascoltare, può rivelarsi di conforto e compagnia. La musica riduce lo stress, la percezione della fatica e permette anche al tempo di passare più velocemente.

Correre con la musica: i vantaggi

Fare jogging mentre ascolti la tua musica preferita è divertente e ti consente  di personalizzare gli allenamenti. A seconda del tuo umore, potrai scegliere musica rilassante o più ritmata da abbinare al tipo di marcia.

Fare jogging a ritmo di musica è anche un'occasione per ritrovare la concentrazione, per meditare, per svuotarsi dallo stress quotidiano.

Marciare a ritmo di musica permette di rompere la routine, ma anche di superare un traguardo difficile come una lunga salita, completare un percorso o raggiungere una nuova meta.

Correre in un ambiente urbano significa anche percepire diversi rumori e attraverso le cuffie possiamo isolarci da questo frastuono.

Ma attenzione, questo è un vantaggio che ha anche il suo lato negativo, come vedremo nell'ultimo paragrafo.

Come scegliere le cuffie giuste per correre?

La musica ha molte virtù. Che tu sia un semplice appassionato di corsa, un semi-professionista o anche un professionista, è sempre più piacevole esercitarsi con le cuffie o gli auricolari nelle orecchie. La musica ha infatti una moltitudine di vantaggi: ti permette di rimanere motivato durante l'esercizio, di isolarti dal mondo esterno per sentirti pienamente coinvolto nella tua attività.

Perché investire in nuove cuffie quando le abbiamo già di default con il nostro smartphone o MP3? La risposta è semplice: questi auricolari spesso non sono adatti per l'attività sportiva, compresa la corsa. Sono infatti meno resistenti, non rimangono nelle orecchie quando ti muovi e generalmente offrono prestazioni inferiori rispetto alle migliori cuffie e auricolari da corsa.

Esistono diversi tipi di cuffie da corsa: cablate, le meno costose e meno pratiche; e Bluetooth, più pratiche, resistenti e costose. Tuttavia ognuno dei due modelli ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Le cuffie wireless sono senza dubbio quelle che offrono una maggiore libertà di movimento e tenuta. Inoltre con un orologio da corsa gps connesso, avrai il kit da corsa perfetto.

Se le cuffie cablate possono ridurre la libertà di movimento durante la corsa, possiedono però una qualità del suono di gran lunga superiore alle cuffie wireless. Correre a ritmo di musica significa quindi attrezzarsi di conseguenza.

Se è ovvio che è importante scegliere le giuste scarpe da ginnastica da corsa, è anche essenziale dotarsi di apparecchiature audio adatte alla corsa.

Perchè privilegiare le cuffiette wireless

La tecnologia delle cuffie wireless è migliorata nel tempo in qualità del suono, rispetto a quelle cablate. Le cuffie senza fili sono leggere e funzionano con un telefono o un orologio connesso, anche a lunga distanza.

Possono essere ricaricate in un piccolo contenitore e in genere hanno un'autonomia dalle 4 alle 6 ore di ascolto.

Il loro design è studiato per adattarsi perfettamente alle orecchie; addirittura esistono alcuni modelli specifici adatti per nuotare.

Sono le più comode in commercio e le più apprezzate dagli sportivi in quanto consentono di praticare attività fisica in totale libertà.

Come utilizzare le cuffie in maniera corretta

Durante il nostro break sportivo, impostare l'audio esageratamente alto, non ci aiuterà ad aumentare la nostra energia, ma potrebbe rivelarsi pericoloso.

Per questo è consigliabile mantenere il volume della musica in maniera tale da poter percepire contemporaneamente i rumori esterni in modo efficiente e responsabile.

Generalmente, anche per una questione di salute uditiva, il volume non deve superare il 60% del volume massimo e il tempo di ascolto continuo non deve superare i 60 minuti.