Hub Veneto delle Dolomiti: firmata la convenzione tra Confindustria e Luiss

Febbraio 3, 2020 by Nessun commento

Finalmente è stata firmata la convezione tra Luiss Business School e Confindustria Belluno Dolomiti, che permette la nascita di “Veneto delle Dolomiti” negli spazi di Palazzo Bembo. Si tratta di un nuovo hub della Luiss per l’alta formazione, la consulenza e la ricerca che va a situarsi proprio nel cuore del Nord Est. Alcune aule di Palazzo Bembo, da poco ristrutturato, vengono concesse in comodato d’uso alla Luiss per 5 anni. Si tratta nello specifico di 4 aule per i corsi e di una sala più grande in cui verrà organizzata l’Aula Magna dell’hub. Gli allestimenti delle aule sono del tutto a carico della Luiss, che ha scelto di inserire in questi ambienti tavoli tecnologici, con prese per la connessione e molti altri piccoli elementi di grande innovazione. 

I nuovi corsi hanno come obiettivo quello di colmare un importante vuoto formativo riscontrato in questo territorio, territorio in cui sono negli anni nate innumerevoli imprese di alto livello, che hanno bisogno di figure professionali ad hoc e strumenti di ultima generazione per riuscire a vincere le sfide della digitalizzazione, per riuscire a crescere anche a livello internazionale, per riuscire insomma a sbaragliare la concorrenza e allargare i propri orizzonti lavorativi. Non solo, la speranza è di riuscire grazie ad una formazione mirata a far sì che i giovani restino all’interno del loro territorio, che restino a vivere e lavorare qui dove sono nati. Purtroppo spesso per i giovani non è certo questo il destino che li attende, costretti a lasciare la loro regione, spesso addirittura l’Italia, per riuscire a trovare un lavoro che possa dirsi soddisfacente. Se i giovani sono formati adeguatamente, possono restare a lavorare qui invece e garantire il successo delle imprese del territorio. 

I nuovi corsi di formazione avranno inizio nel mese di marzo 2020 e ruoteranno ovviamente attorno ai settori più più importanti per questa area del Nord Est italiano, turismo quindi, business e management. Ovviamente la Luiss ha deciso di lavorare a stretto contatto proprio con le aziende del territorio, con le quali si incontrerà nel corso delle prossime settimane. Durante gli incontri tra Luiss e le aziende, si illustreranno le attività previste dai nuovi corsi. La speranza è che le aziende del territorio scelgano di inserire i loro dipendenti tra i corsisti, per riuscire così a trasformarsi nel più breve tempo possibile in realtà di grande successo. 

Ancora una volta la Luiss dimostra di essere vicina alle imprese e di avere a cuore la crescita economica del paese. Ancora una volta dimostra di essere vicina ai giovani e di aiutare i più promettenti ad avere una carriera fertile in Italia, anzi nella loro regione di provenienza. Oltre a garantire questo nuovo importante stimolo al tessuto economico e sociale del territorio, la nuova hub Luiss vuole anche riuscire a favorire la nascita di nuove imprese capaci di ottenere da subito il successo sperato. Si tratta insomma di una notizia che merita di essere accolta a braccia aperte dato che potrebbe portare immensi benefici per tutti, per le aziende, per i giovani, per tutto il territorio del Nord Est.